Cerca
  • New-Book Edizioni

LIBRI DI STORIA LOCALE

“Se comprendere è impossibile, conoscere è necessario” Se questo è un uomo, Primo Levi


Per quanto apparentemente simili, c’è una sottile differenza di senso che distingue i due verbi “comprendere” e “conoscere” e che ci impedisce, quindi, di usarli come sinonimi. Secondo l’enciclopedia Treccani, una delle accezioni di “conoscere” è “apprendere e ritenere nella mente una nozione”, oppure “aver cognizione” dell’esistenza di una cosa. Il verbo “comprendere”, invece, sembra far riferimento a una parte più profonda dello spirito umano: esso significa “afferrare il senso” oppure “penetrare l’animo” di qualche cosa o qualcuno.

Oggi vi proponiamo tre libri di genere molto diverso tra loro, ma che affrontano gli stessi temi: la guerra e le ripercussioni che i due conflitti mondiali hanno avuto nella vita quotidiana della gente trentina. Storie fondamentali che ci aiutano a comprendere, o quantomeno conoscere, fatti molto spesso ignoti o dimenticati.


1) Quattro Ragazzi (E Un Gatto) Profughi In Moravia – Francesca Candotti de Guido Questo libro racconta ai ragazzi l’epopea della gente trentina, deportata in massa all’interno dell’Impero Austro-Ungarico in Austria, Boemia e Moravia, quando l’Italia, nel maggio 1915, entrò in guerra contro gli Imperi Centrali. I quattro ragazzi protagonisti e le loro famiglie sono coinvolti in una realtà dolorosa e si trovano ad affrontare le difficoltà e i disagi della loro condizione di profughi, ma anche a sperimentare il valore dell’amicizia, della solidarietà e dell’accoglienza…


2) La Partenza Di Molti, Il Ritorno Di Pochi – Giulio Costa Il diario di prigionia di Giulio Costa è un documento e una lettura imprescindibile: un concentrato di emozioni, di cronaca bellica, di speranza e umanità. Deve insegnare a noi e alle generazioni future che i conflitti portano solo sofferenza e non sono la soluzione a un problema.


3) Il XIXX Reparto Alpini d'Assalto in Val Lagarina – 1918 – Paolo Pedri Il 19 ottobre 1917 la 1^ Armata costituì a Verona il XXIX Reparto d’Assalto il cui comando fu affidato al Capitano Gastone Gambara, ufficiale degli Alpini. Nel libro vengono minuziosamente ricostruite le 14 azioni militari in cui il Reparto fu impiegato: oltre alle due battaglie più note, sullo “Zugna Torta” e sul “Doss Alto”, ci furono le incursioni contro i presidi austriaci di “Torbole”, “Palù”, “Sano”, “Tierno”, “Mori”, “Serravalle” e “Marco”, che contribuirono a mantenere vivace ed attiva la presenza italiana in questo tratto di fronte. Infine, esso ebbe un ruolo da protagonista nei due giorni della “battaglia finale” che consentirono alla 1^ Armata di entrare a Trento il 3 novembre 1918.



0 visualizzazioni

New-Book Edizioni

Via della Roggia 1,

38068 Rovereto

Telefono: 0464 438516

info@newbookedizioni.it

Seguici su

  • Bianco Facebook Icon
  • Bianco Instagram Icona

© 2020 New-Book Edizioni